COMUNE DI MISTERBIANCO

Comunicato Stampa

 

IL SINDACO DI GUARDO: “Basta con le ambiguità la discarica va chiusa subito io al suo posto lo avrei già fatto.”

 

“Basta con le ambiguità, se il sindaco di Motta S. Anastasia ha il potere di chiudere la discarica, lo eserciti subito, io al suo posto lo avrei già fatto.”

Sono le parole del sindaco di Misterbianco Di Guardo in risposta all’affermazione che il sindaco di Motta S. Anastasia Carrà è pronto a chiudere la discarica se siano certificati danni alla salute dei cittadini.

“I nostri comuni sono invasi dalla puzza – continua il sindaco Di Guardo - e la provenienza di questo fenomeno è la discarica di Tiritì e di Valanghe d’Inverno come ha certificato l’ARPA. Questo da solo basta a chiudere un impianto perché le nostre comunità non possono vivere perennemente tra gli odori fetidi.”

Il sindaco Di Guardo è allarmato davanti a simili prese di posizioni del suo collega sindaco di Motta S. Anastasia, “Non cerchiamo di illudere i nostri cittadini – dice Di Guardo – non possiamo aspettare 30 anni per avere dei risultati che non leggeremo in quanto saremo già morti. I valori riscontrati sono già al di sopra di tutti i minimi previsti dalla legge e la discarica deve stare lontana dai centri abitati ed invece è vicina alle nostre case ed alle scuole dei nostri bambini.”

Una battaglia che va avanti da oltre trenta anni e per la quale adesso si è arrivati ad un punto di svolta, “Il presidente Crocetta, il Sindaco di Motta S. Anastasia ed i cittadini – conclude Di Guardo – debbono sapere che noi ci batteremo fino all’ultimo respiro per chiudere e bonificare subito questo sito, perché oggi, più di ieri, sappiamo che l’aria è invivibile ed a certificarlo è un ente pubblico della stessa regione come l’ARPA.”

Misterbianco 20-08-2016

Ufficio stampa:

Carmelo Santonocito